Riflessioni e Considerazioni sulla Corsa da parte di Rizzardo, Presidente del G.P. Bancarella,

che la Redazione sottoscrive e molto volentieri pubblica.

 

La corsa domenicale per i podisti del G.P.Bancarella è il momento di gioco della loro esistenza. Momento in cui, svestiti gli stretti panni sociali in cui tutti sono in qualche modo legati e pagato il “pedaggio” agli obblighi della vita come l’impegno della famiglia e del lavoro, riversano le energie residue per riacquistare quell’equilibrio psicofisico che lo stress della vita odierna rischia di compromettere.

 

Questo momento di gioco non è superficialità né frivolezza, ma vivacità e passione: quindi è praticato con serietà e impegno.

 

Questo momento, non alterato dal fanatismo agonistico che tende a distruggere il piacere per conseguire qualche falso scopo, è libertà, è consapevolezza di partecipazione intensa ma ariosa: è quindi momento gioioso e rivitalizzante.

 

Questa attività interessa sia la dimensione psichica che quella fisica della persona.

 

La corsa, movimento naturale del corpo, resta lo sport più amato e praticato nel mondo. Parteciparvi con il giusto equilibrio dà piacere e benessere psico-fisico: la corsa in particolare promuove nel corpo la produzione di endorfine, quelli ormoni in grado di ridurre gli effetti negativi dello stress e della tensione nervosa; e fa quindi riacquistare serenità ed equilibrio.

 

Oltre agli effetti psichici, ci sono molteplici vantaggi organici. Alcuni studi dimostrano che, in chi corre per un’ora circa per due/tre volte la settimana, avviene una piccola rivoluzione: il colesterolo cattivo diminuisce a favore del buono, le pressione del sangue si riequilibra e altrettanto avviene per la glicemia; ma soprattutto l’accumulo di grassi nelle arterie si arresta. In pratica arteriosclerosi e rischio di infarto si riducono notevolmente con evidenti vantaggi per la salute. Da non sottovalutare il fattore estetico: lo sportivo ci tiene ad avere una linea snella e si muove con maggiore scioltezza e       naturalezza.

 

Sotto l’aspetto educativo lo sport rafforza il corpo ed il carattere, sviluppa la mente con l’impegno, la costanza, lo spirito di sacrificio.

 

Ne deriva quindi che la pratica della corsa e di uno sport in genere dà gioia ed è consigliato a tutte le persone di qualsiasi età.


template joomlatemplate joomla gratis
2020  Gruppo Podistico Bancarella